F.I.C. - Comitato regionale Piemonte
  visualizzato martedì 18 maggio 2021 alle 06:00:38 Home   Notizie   Eventi   Attività regionale   Calendario     
Da La Stampa del 11/09/2007 
 
Inaugurato il campo di regata Il 9 marzo la 1a gara nazionale 
 

«E’ stato un successo e siamo più determinati che mai nel portare avanti il progetto del campo di regata per il canottaggio, decisi a perseguire il nostro sogno olimpico, le “Summer Youth Games” degli Under 18 del 210». Il sindaco di Viverone, Giulio Monti, tira le somme della giornata inaugurale sul lago del campo di regata realizzato tra la Masseria e il porticiolo: «I fatti hanno dimostrato che i timori sollevati da alcuni operatori erano infondati - spiega -. I cavi di ancoraggio delle boe di delimitazione del rettangolo di gara non interferiscono con la navigazione mentre questo tipo di attività può diventare un’attrazione in più. Nonostante non avessimo potuto pubblicizzare adeguata l’evento, a questa prima gara interregionale hanno partecipato oltre 300 atleti che avevano al seguito tecnici, preparatori, familiari ad amici. E nel pomeriggio quando si è aggiunto il normale afflusso domenicale di turisti le gare sono diventate un’attrazione e la gente si è riversata al porciolo e nei punti dove era possibile vedere il campo di regata. Ora dobbiamo completare gli interventi previsti dal progetto redatto dall’ingegner Alessia Berutto del Politecnico di Torino». Il piano sponsorizzato dalla Regione con un finanziamento di 29 mila euro, prevede tutta una serie di servizi (scivoli per gli scafi, tribuna per la giuria, pontili) che per la giornata inaugurale, dato il poco tempo a disposizione, erano stati realizzati con strutture provvisorie ma che dovranno diventare invece definitive. Altrettanto soddisfatta del progetto-Viverone la Federazione piemontese. Conferma, infatti, Stefano Comellini: «E’ andato tutto talmente bene che indipendentemente dal progetto-olimpiadi torneremo a Viverone il 9 marzo per una gara di camnpionato italiano. Aggiungo che voglio ringraziare tutti i viveronesi, il Comune, gli operatori, per l’accoglienza che ci hanno riservato e la collaborazione che ci hanno dato. Circa il progetto olimpico, confermo che manderemo al Coni la relazione tecnica sul campo di regata perché la trasmetta al Cio dove Torino ha presentato la candidatura per ospitare le olimpiadi giovanili di canottaggio del 2010. Se, come ci auguriamo, Torino la spunterà, le gare si svolgeranno sul bacino di Viverone l’unico finora omologato in Piemonte».

Clicca qui per leggere l'articolo in formato Acrobat Reader.