F.I.C. - Comitato regionale Piemonte
  visualizzato lunedì 10 maggio 2021 alle 06:55:45 Home   Notizie   Eventi   Attività regionale   Calendario     
Da La Stampa del 16/09/2006 
 
Tra Università e Politecnico sfida a remi stasera sul Po 
 

CANOTTAGGIO ALLE 22 NEL TRATTO DI FRONTE AI MURAZZI

Non è Oxford contro Cambridge nelle acque del Tamigi, ma qualcosa di simile. E non solo perché ci sarà un pizzico d’Inghilterra, cioè l’equipaggio dell’Oxford Brookes University. Politecnico e Università stasera tornano a sfidarsi sul Po nella decima edizione della Rowing Regatta, la gara di canottaggio che unisce festa universitaria e rivalità sportiva tra i due atenei torinesi. Già, perché – nonostante sia una gara amatoriale – scenderanno in acqua alcuni fiori all’occhiello del canottaggio italiano. A cominciare da Giorgio Tuccinardi, 21 anni, facoltà di Farmacia, già due volte campione del mondo, l’ultima a fine agosto, a Eaton, nell’otto pesi leggeri. Insieme con Giuseppe D’Emilio, anche lui campione mondiale, ma nel 2005, forma l’ossatura dell’equipaggio dell’Università. I rivali del Politecnico partono forse sfavoriti, ma non meno grintosi: Marco Messina e Matteo Motta, rispettivamente argento e bronzo ai Mondiali under 23 di quest’anno, sono fra le punte di diamante. Restano gli ospiti di Oxford Brookes, sorella minore della mitica Oxford, per il secondo anno consecutivo terzo incomodo nella lotta tra i «cugini» torinesi. Si affronteranno dalle 22 per tre volte sul percorso tra Ponte Vittorio Emanuele I (piazza Vittorio Veneto) e Ponte Umberto I (corso Vittorio Emanuele), sulla distanza dei 400 metri. Da due anni a questa parte l’Università la fa da padrona. In totale, conduce 6-3. Stasera qualcuno cercherà di confermarsi equipaggio leader; gli altri fremono dalla voglia di invertire la rotta e rifarsi delle ultime batoste.  

 
a. ros,