F.I.C. - Comitato regionale Piemonte
  visualizzato sabato 21 settembre 2019 alle 15:46:56 Home   Notizie   Eventi   Attività regionale   Calendario     
Comunicato F.I.C. Piemonte del 26/03/2009 
 
Domenica a Viverone la prima regionale Piemontese 
 

La Federazione Italiana Canottaggio - Comitato Regionale del Piemonte è lieta di annunciare che Domenica 29 Marzo, sul lago di Viverone, si terrà la prima regata regionale di canottaggio della stagione agonistica 2009.

Dopo le gare di fondo (6000 metri), la regata di domenica sarà la prima competizione sulle distanze regolamentari ed inaugurerà, a tutti gli effetti, la nuova stagione remiera.

La partecipazione sarà molto nutrita: ben 222 equipaggi (per un totale di 440 atleti gara) si contenderanno a colpi di remo, sotto il vigile controllo dei sempre presenti Giudici Arbitri, i 48 podi in palio. Per gli atleti più navigati ed esperti sarà l'occasione per confrontarsi sulla distanza olimpica, in vista dei prossimi appuntamenti nazionali ed internazionali; ma la nostra attenzione ed il nostro migliore augurio è rivolto ai più giovani e alle più giovani, i quali metteranno a frutto i pazienti insegnamenti ricevuti, in questi mesi, dai nostri grandi allenatori.

L'organizzazione è stata resa possibile grazie alla grande disponibilità dimostrata dall'amministrazione comunale e dagli operatori locali, i quali, dopo le ottime esperienze della passata stagione, hanno deciso di puntare nuovamente sul canottaggio, credendo in questo sport come elemento di sviluppo turistico, rispettoso dell'ambiente, ed essenziale per una sana crescita dei giovani. Dovremmo ringraziare uno per uno tutti coloro che ci hanno aiutato, ma sarebbe una lista eccessiva e rischierebbe di comprendere l'intera comunità dei viveronesi: per tutti, essendone l'attuale rappresentante, ringraziamo il Primo Cittadino dr. Giulio Michele Monti, il quale da due anni ha creduto nel rilancio del canottaggio, sul pittoresco lago dopo un stop durato molti decenni.

Un particolare ringraziamento ai collaboratori del comitato i quali, in queste settimane, si sono recati sul lago, per realizzare, in sinergia con gli operatori e gli amministratori locali, il campo di gara: senza il loro prezioso e certosino lavoro le gare di domenica non si sarebbero disputate.

Auspichiamo che dopo la regata di domenica, il rapporto con l'amministrazione comunale e con gli operatori prosegua, sviluppandosi per l'intero quadriennio olimpico, affinchè Viverone divenga un caposaldo nelle regate regionali e - ci auguriamo - nazionali ed internazionali.

La creazione di un rapporto trasparente, stabile e duraturo con il lago di Viverone rientra nei propositi dichiarati a Gennaio 2009 dal neoeletto consiglio, determinato a rilanciare il canottaggio piemontese su una scala quanto più possibile ampia, facendo leva, in primo luogo, sull'enorme patrimonio naturalistico di cui gode la Regione.

Bacini remieri quali i laghi di Viverone, Candia, Mergozzo ed Orta possono indubbiamente considerarsi fiori all'occhiello della Regione Piemonte, ed il canottaggio piemontese e più in generale italiano non possono che trarre beneficio dall'unione di un così affascinate binomio, quale quello dello sport e della natura.

Tutti i bacini lacustri che insistono sul territorio regionale saranno presi in considerazione per l'attività remiera: ciascuno avrà competizioni adatte ed adeguate alle peculiarità tipiche del luogo, affinchè l'insegnamento e la pratica del canottaggio - così essenziale per la crescita e la formazione dei giovani - diventi sempre più elemento naturale della comunità locale.

Clicca qui per il comunicato in formato Acrobat.  

 
Alessandro Polato