F.I.C. - Comitato regionale Piemonte
  visualizzato sabato 21 settembre 2019 alle 15:51:57 Home   Notizie   Eventi   Attività regionale   Calendario     
Comunicato F.I.C. Piemonte del 03/02/2009 
 
D'Inverno sul Po: ieri la conferenza stampa di presentazione 
 

Sabato 7 e domenica 8 febbraio il fiume Po sarà teatro della 26° edizione della d'Inverno sul Po, quarta ed ultima prova della Coppa Italia di Gran Fondo (che si svolgerà congiuntamente a Torino e Taranto).

L'evento, organizzato dal 1982 dalla Società Canottieri Esperia-Torino, ha da tempo valicato i confini nazionali, attirando quasi 1700 iscritti lo scorso anno, provenienti da Italia, Francia, Svizzera, Olanda, Germania e Grecia.

La gara è a cronometro, con partenza degli equipaggi ogni 20 secondi. La distanza è di 6000 metri in favore di corrente con partenza dall'isola di Moncalieri e arrivo davanti alla S.C.Esperia.
Sabato gareggeranno le imbarcazioni corte (1x, 2x, 2-), mentre domenica sarà il turno di quelle lunghe (4x, 4-, 8+).

Lunedì 9 u.s., in matinata, dinanzi ad una folta platea di giornalisti e rappresentanti societari, il Presidente della S.C. Esperia Raimondo Cecchi ed il Presidente Onorario della FIC Gianantonio Romanini hanno presentato la manifestazione remiera, durante la conferenza stampa ad essa dedicata.

Hanno preso parte all'evento, tra gli altri, il vicepresidente della Federazione Italiana Canottaggio Stefano Comellini, il Presidente del Comitato Piemontese Stefano Mossino ed il Presidente Regionale del Comitato Paralimpico Italiano Tiziana Nasi; da qualche anno, difatti, il canottaggio si è aperto ai diversamente abili, e la manifestazione d'Inverno sul Po ha assecondato ed incoraggiato questa nuova realtà.

Le gare della categoria adaptive avranno luogo domenica; inoltre, sabato, alle ore 17.30 presso i locali dell'Esperia Dino Mascia e l'Associazione Italiana Paralisi Spastica Onlus presenteranno lo spettacolo teatrale "Piuttosto sputami in faccia", una rappresentazione sulle barriere mentali che i diversamente abili devono giornalmente affrontare.  

 
Alessandro Polato