F.I.C. - Comitato regionale Piemonte
  visualizzato lunedì 24 giugno 2019 alle 13:54:20 Home   Notizie   Eventi   Attività regionale   Calendario     
Comunicato F.I.C. del 25/01/2008 
 
Tesseramento Allenatori: sollecito alle Società 
 

Al fine di poter ottemperare a quanto previsto per l'introduzione della figura del Tutor nelle Società e come chiaramente indicato nella Circolare informativa n. 1 del 2008 (vedasi lo stralcio qui di seguito):

le SOCIETA' sono caldamente invitate a TESSERARE sul sito www.canottaggio.net con la MASSIMA URGENZA TUTTI i propri tecnici.

Estratto dalla Circolare Informativa n. 1/2008

c) Regolamento Allenatori: elenco "tutors"e situazione società 1° e 2° livello per l'anno 2008

Il Consiglio Federale ha ribadito quanto già comunicato con la precedente circolare informativa relativa al Consiglio Federale tenutosi a Tirrenia il 14-15 dicembre 2007.
Si riportano, per maggiore chiarezza, gli argomenti ivi trattati

"Considerato che il Regolamento dell'Albo Allenatori all'art. 4 non consente ad un Allenatore di 1° livello di condurre autonomamente l'attività agonistica di una società, e che è prevista all'art. 8 la figura del "tutor" per ovviare nei prossimi 3 anni alla carenza di allenatori di 2° livello, si determina quanto segue:

  • entro il 31 gennaio 2008 dopo un'attenta verifica, tutte le società che hanno tesserato un tecnico di 1° livello verranno "perentoriamente" invitate ad indicare un tecnico "tutor" entro il 15 marzo 2008.
  • dal 15 marzo 2008 solo le società che possono vantare nel proprio organico un tecnico tesserato di 2° livello o un tecnico "tutor" potranno esercitare l'attività di canottaggio partecipando alle gare.
  • in deroga alle attuali regolamentazioni i tecnici "tutor" potranno svolgere il loro ruolo in più di una società affiliata".

Come suindicato, pertanto, verrà inviata a tutte le società non in regola una lettera comprensiva dell'elenco di tutti i tecnici abilitati a svolgere la funzione di "tutor". Entro il 15 marzo le società dovranno inviare una comunicazione, a firma del Presidente, indicando il nominativo del tecnico "tutor" prescelto, sottoscritta dall'interassato per accettazione. Le comunicazioni devono essere inviate in originale e possono essere anticipate via fax.