F.I.C. - Comitato regionale Piemonte
  visualizzato sabato 21 settembre 2019 alle 22:02:06 Home   Notizie   Eventi   Attività regionale   Calendario     
Comunicato F.I.C. del 07/02/2007 
 
Domenica a Torino 1000 atleti in gara per la 4ª prova dei tricolori di fondo 
 

Si preannuncia avvincente la sfida fra l'otto delle Fiamme Gialle che parteciperà a Londra alla Head of the River Race 2007 e quello dell'Aniene in corsa per il titolo italiano

A quattro giorni dal via della 25ª edizione della regata internazionale “D'inverno sul Po” abbinata alla 4ª prova del Campionato Italiano di Gran Fondo e Coppa Italia 2007 sono già evidenti i numeri che fanno di questa gara uno degli eventi clou del calendario remiero invernale: 982 atleti, (225 donne e 757 uomini) e 188 equipaggi (45 femminili e 143 maschili). Importante è anche la presenza degli armi stranieri che, gareggiando al fianco degli italiani, aumenteranno la competitività della regata a tal punto che gli equipaggi leader della classifica, pur correndo per la vittoria del titolo, dovranno vedersela anche con gli stranieri che potrebbero, in qualche occasione, rendere difficile la loro impresa. Tra questi ultimi in gara vi sono i turchi della Fenerbahce, i francesi della Rhone-Alpes, della Toulousain Aviron, del Grenoblois Aviron, dell'Aix Les Bains E. N., dell'Encouragement Paris e gli olandesi del Ric-Amsterdam.

Una partecipazione numerosa e qualificata soprattutto tra gli otto senior con la presenza anche dell'otto senior delle Fiamme Gialle formato da Catello Amarante, Sergio Canciani, Alessio Sartori, Valerio Pinton, Andrea Tranquilli, Luca Agamennoni, Paolo Loriato, Marco Risemini e Vincenzo Di Palma (timoniere) che ha scelto, come consuetudine, la gara di Torino per testare l'equipaggio che parteciperà alla Head of The River Race in programma a Londra il prossimo 31 marzo. La presenza gialloverde, unita a quella degli stranieri, renderà incandescente e imprevedibile la competizione dell'otto senior che ha come leader della specialità l'equipaggio capitolino dell’Aniene, formato da Giuseppe De Vita, Pierpaolo Frattini, Dario Dentale, Raffaele Dentale, Romano Battisti, Carlo e Niccolò Mornati, Mario Palmisano e Gaetano Iannuzzi (timoniere). Un armo, questo, che con tre vittorie è in pole position per il gradino più alto del podio tricolore e che non si farà trovare impreparato.

Tutti presupposti che rendono ottimista anche il Presidente dell’Esperia, Raimondo Cecchi, che dice: “L'appuntamento di quest'anno assume un'importanza particolare per la vita della Società poiché vede in gara, per la prima volta, gli atleti dell'Adaptive, una categoria importante poiché dà pari opportunità remiere ai diversamente abili e accoglie i circa 1000 atleti all'interno di un circolo completamente ristrutturato. La gara, inoltre, ha raccolto le iscrizioni di un considerevole numero di stranieri tra cui turchi, francesi e olandesi per un totale di oltre 150 atleti e vede una squadra femminile agguerrita e competitiva a tal punto da avere ottenuto già tre vittorie su tre gare con l'obiettivo concreto di vincere il tricolore 2007. La prova torinese del campionato, perdipiù, ripaga la mia Società e tutti soci che hanno subìto disagi durante la sua ristrutturazione con la soddisfazione di mettere a disposizione degli ospiti italiani e stranieri un nuovo salone, le due palestre di cui dispone, una nuova sauna e due splendide terrazze divenendo, in questa maniera, anche un punto d'incontro in centro città vicino a Piazza Vittoria già riqualificata per l'appuntamento olimpico dello scorso anno”.

Il programma di gara prevede il primo via alle 10 di domenica con un intervallo di 20 secondi tra gli equipaggi concorrenti e di tre minuti tra le diverse specialità.