F.I.C. - Comitato regionale Piemonte
  visualizzato martedì 20 aprile 2021 alle 21:37:13 Home   Notizie   Eventi   Attività regionale   Calendario     
Da Il Mercoledì del 19/06/2002 
 
A Londra a suon di remate! 
 

MONCALIERI - Partiti! Destinazione finale Londra. E' iniziata domenica scorsa, sulle sponde del Lungo Po Abellonio, l'avventura dei 12 studenti del Pininfarina che raggiungeranno la capitale brittanica a forza di braccia, remando su tutte le vie d'acqua percorribili che incontreranno man mano sul percorso. Solamente la Svizzera li costringerà ad un tratto in automobile ma, da Basilea in poi, il gruppo ritornerà a bordo dell'imbarcazione vogando sulle acque del Reno e della Mosa fino a Calais, in Francia. Da qui, dovranno affrontare il tratto più difficile: La Manica. Superato quallo resterà ancora l'ultimo pezzo del Tamigi per arrivare all'agognata London City. Si tratta di circa 1850 chilometri dei quali solo 350 verranno percorsi sull'asfalto. I rimanentio se li farà tutti la "yole", questo il nome tecnico dell'imbarcazione del peso di 90 chilogrammi e voga a quattro, che verrà condotta, a turno, da tutti e 12 i membri della spedizione. I ragazzi, fra i quali vi è anche il moncalierese Michele Cerchio, ma vanno citati anche gli altri, Flavio Antonacci, Marco Bernazzi, Erik Brescia, Gianluca Glionna, Max Navarini, Piazzese Marco, Marco Poggioli, Luca Rolle, Omar Tiozzo, Katia Romeo e Veronica Tripoli, verranno assisititi da uno staff che li seguirà da vicino, con camper e furgoni di supporto, nonchè un altra barca che fungerà da "muletto". "L'impresa venne compiuta per la prima volta negli anni 70 - spiega il gialloblù Michele Cerchio - certamente la nostra, rispetto a quelle del passato, gode di un maggior apporto tecnico, tuttavia la vita sarà spartana, remeremo per molte ore al giorno e dormiremo all'adiaccio in sacchi a pelo sfruttando, magari, l'ospitalità di qualche società remiera che incontreremo per strada. Purtroppo la mia partecipazione sarà limitata, dopo la prima tappa lascierò il gruppo per partecipare agli esemi di maturitrà, se tutto va bene li raggiungerò per la traversata della Manica". Fra gli accompagnatori vi è un altro moncalierese, Luigi Matteoli, insegnate di educazione fisica al Pininfarina e "veterano" del raid, il titolo gli spetta avendo partecipato alle edizioni del 1975 e 1988. "E' sempre una gran bella avventura - ha commentato - i ragazzi si alterneranno alla conduzione della yole numero uno, l'unica che effettuerà interamente il viaggio, solamente per l'arrivo in Inghilterra infatti, metteremo in acqua anche l'altra imbarcazione, come in una sorta di piccola parata".

Ultime battute per il tracciato che prevede la tratta Torino - Casale - Pavia e, successivamente, Vizzano Ticino e Bellinzona sul Lago Maggiore. Da qui a Basilea si prosegue via terra poi, nuovamente in acqua per Strasburgo - Speyer, Mauns, Kolebiz, Colonia, Anversa Gent e, finalmente, Calais. Manica a tutta birra e poi, solo più una passeggiata, fino all'ombra dello storico Tower Bridge.  

 
Marco Mincotti