F.I.C. - Comitato regionale Piemonte
  visualizzato martedì 20 aprile 2021 alle 22:40:56 Home   Notizie   Eventi   Attività regionale   Calendario     
Da La Stampa del 02/12/2006 
 
A Verbania l'Incontro delle società centenarie 
 

CANOTTAGGIO. SUL LAGO MAGGIORE

Dodici squadre e 341 atleti. I più lontani vengono da Monopoli, i più vicini sono i padroni di casa della Canottieri Pallanza. Questi i numeri del meeting delle società centenarie di canottaggio che il 9 e il 10 si confronteranno a Verbania, sulle acque del Lago Maggiore. L’evento, che è stato presentato ieri pomeriggio, è alla terza edizione: nella prima occasione si era gareggiato in mare, a Genova, nella seconda sul Po, a Torino, e ora si debutta sul lago. I dettagli della manifestazione sono stati illustrati dal presidente della Canottieri Pallanza Alessandro Carelli e dal Ivo Casorati, responsabile delle comunicazioni. Il campo di gara sarà di 500 metri, proprio nel tratto di lago davanti alla sede della Canottieri, nella zona della piscina e dei campi da tennis: saranno allestite quattro corsie e la partenza sarà volante. La kermesse si aprirà già venerdì 8 con le due mostre allestite nella sede della Canottieri, ma la parte agonistica sarà tutta concentrata sabato: primo start alle 10, quindi è prevista una partenza ogni dodici minuti. Si sfideranno sul lago uomini, donne e categorie giovanili. A margine della competizione è prevista inoltre una sfida tra i presidenti: i dirigenti delle società iscritte si confronteranno con i remi, ma il risultato cronometrico sarà logicamente ben diversi rispetto agli atleti. I team iscritti: Pro Monopoli, Querini Venezia, Lario Como, Milano, Esperia, Caprera e Cerea di Torino, Adria e Ginnastica triestina di Trieste, Genovesi e Ravenna oltre agli organizzatori del Pallanza. Sui pronostici, patron Carelli non si è sbilanciato: «Speriamo di fare bene. Pallanza ha la possibilità di ottenere risultati importanti ma ci sono squadre molto forti, alcune arriveranno addirittura con ottanta atleti».

Clicca qui per leggere l'articolo in formato Acrobat Reader.