F.I.C. - Comitato regionale Piemonte
  visualizzato mercoledì 27 gennaio 2021 alle 20:58:54 Home   Notizie   Eventi   Attività regionale   Calendario     
Da CanottaggioVero del 14/02/2004 
 
Prologo del fondo a Torino 
 

Torino, 14/2/04 - Prologo "promozionale" della "D'Inverno sul Po", la classica che domani andrà in scena nel tratto cittadino del Po torinese, valida come IV prova di Campionato Italiano di Fondo. Sei chilometri in totale da percorrere in due direzion, la prima metà verso Moncalieri e ritorno.

Oggi erano in gara i più giovani e le barche corte (singolo, doppio, due senza) sotto un cielo azzurro ed un  bel sole, temperatura abbastanza mite (sui 7-8 gradi), rinfrescati da una brezzetta lieve ma tagliente a ricordare che siamo ancora a metà di febbraio e Torino non è città da far sconti in fatto di meteo. Niente a che vedere, comunque con la fitta nebbia che appena fuori città rendeva impossibile vedere oltre i 100 metri di distanza.

Condizioni più che buone, quindi, con il fiume tranquillo e molti equipaggi a disputarsi il prologo della più importante tra le gare del fondo invernale a premiare lo sforzo della Can. Esperia Torino, organizzatrice della manifestazione.

Potremmo archiviare con poche parole la riuscita della prima giornata di gare se non ci si fosse messo di mezzo, come spesso accade in questo tipo di gare, qualche inconveniente al cronometraggio che ha determinato un ritardo notevole nella ufficializzazione dei risultati, che solo dopo le 17.00, con gare terminate alle 15.00, hanno concluso le sofferenze di chi, ansioso, attendeva ancora l'esito delle regate del mattino.

Ma tutto arriva a chi sa aspettare e finalmente ecco i responsi. Pubblichiamo di seguito il dettaglio dei risultati delle 25 gare in programma, segnalando le belle prestazioni del singolista del GS Speranza Pra', il genovese Alessandro Porcù, che l'ha spuntata su un nutrito lotto di avversari, chiudendo in 24.00.9 contro i 24.34.4 del barese Francesco Capasso (CUS Bari) ed i 24.46.1 dell'altro genovese Kevin Missarelli (SC Sampierdarenesi), terzo. Vittoria della coppia Motta-Fraternale (Esperia Torino) nel doppio ragazzi maschile e di Sara Brescia, anch'ella dell'Esperia, nel singolo ragazze. La coppia Serventi-Farina (CC Roma) l'ha spuntata nel due senza ragazzi maschile, mentre nel singolo junior maschile Matteo Motta (SC Armida) ha avuto la meglio sul titolato barese Domenica Montrone (CUS Bari), già azzurro l'anno scorso a Schinias e in odore di nazionale juniores anche per quest'anno.

Premiazione "in" al ristorante della Mole Antonelliana, sede del Museo del Cinema.

Domani alle 10.00 avvio della nazionale di fondo, riservata alle barche lunghe (quattro di coppia e otto) prova valida per il Campionato Italiano, con la speranza che il meteo si mantenga favorevole. In attesa dell'ultima prova di Sabaudia, domani sera le situazioni nelle singole classifiche del Campionato potrebbero essere chiaramente delineate.

 
 
Sergio Morana