F.I.C. - Comitato regionale Piemonte
  visualizzato martedì 16 ottobre 2018 alle 06:21:26 Home   Notizie   Eventi   Attività regionale   Calendario     
 

L'Idroscalo di Milano è un bacino alimentato da acque sorgive e da acque provenienti dal Naviglio Martesana: l'Idroscalo nasce con la funzione di aeroporto per idrovolanti.

Viene così inaugurato il 28 ottobre 1930, tre anni dopo il primo annuncio del progetto da parte del Commissario Straordinario della Deputazione Provinciale, ma l'attività aviatoria si arena, dopo alcuni sporadici episodi. Parallelamente, però, prende piede l' utilizzo spontaneo dell'Idroscalo come luogo di ritrovo, ritenuto particolarmente idoneo per le attività sportive.

Alla fine degli anni Trenta, dimenticati gli idrovolanti, era già la spiaggia di Milano. Fra gli sportivi che frequentano l'Idroscalo, i canottieri, in particolare, trovano in questo bacino pulito e poco profondo un campo di gara ideale, tanto che nel 1934 vengono organizzati le prime regate di Canottaggio e nel 1938 i Campionati Europei, che vi ritroveranno sede anche nel 1950.

Nel 1972 vengono organizzati i Mondiali juniores, nel 1988 i Mondiali Pesi leggeri e Juniores e nel 2003 i Campionati Mondiali Assoluti.

Parallelo allo sviluppo delle attività sportive corre l'incremento del verde attorno al bacino. Al 1938 risalgono i primi interventi, successivamente ampliati con il grande rimboschimento effettuato negli anni 1957 e 1958.

Nel 1960 l'Idroscalo entra nell'immaginario collettivo e nella storia del cinema: lungo le sue rive, infatti, viene ambientata la sequenza più celebre del film "Rocco e i suoi fratelli", il capolavoro del celebre regista Luchino Visconti. Negli anni Novanta, il parco dell'Idroscalo è il consolidato luogo di ritrovo estivo a Milano e dintorni.

Nelle foto (archivio F. Calegari): Manifesto storico, un Idrovolante sull'Idroscalo, Lavori di scavo nella zona della attuale tribuna, Vecchia piantina dell'Idroscalo